Colazione in coworking per conoscere il tuo vicino di scrivania


A Zico coworking lavoriamo quasi tutto nello stesso spazio. Ma i momenti per conoscersi sono soprattutto le pause caffè o i pranzi insieme. Ecco perché la nostra Colazione a ingegnosità collettiva è anche un momento per scoprire chi è… il tuo vicino di scrivania!

La Colazione a ingegnosità collettiva di gennaio

Nella prima Colazione dell’anno abbiamo fatto la conoscenza di Vito Zuolo, ingegnere informatico, che lavora nel nostro open space da qualche tempo.

Vito è arrivato a Zico coworking abbastanza di recente, quindi eravamo tutti molto curiosi di scoprire cosa fa nella vita. Ecco perché la solita chiacchierata, come sempre condotta dal nostro comunicatore Francesco Casoni, si è arricchita di una quantità di domande da parte di tutti. Per capire il suo lavoro, i suoi progetti, la sua scelta di mettersi in proprio.

Vito, infatti, dopo avere lavorato per anni tra Roma e Milano, ha deciso di creare una propria impresa. E in particolare Colf Semplice, un servizio on line per chi vuole gestire in modo semplice (appunto) la busta paga dei collaboratori domestici.

Un portale pensato per chi vuole alleggerirsi di questo genere di incombenze e padroneggia gli strumenti informatici. Colf Semplice, ci ha spiegato Vito, offre un software su misura per questo tipo di esigenze, ma anche supporto per chi ha bisogno di informazioni più specifiche per gestire un collaboratore.

Fare impresa da una postazione di coworking

Il racconto di Vito ci ha ricordato come sia possibile fare impresa alla grande anche lontano dalle grandi città. Con imprenditori e team che lavorano da remoto, nel posto in cui vivono, grazie a buone connessioni e alla presenza di spazi di coworking diffusi.

Di Vito abbiamo scoperto anche qualche informazione personale, tra cui la passione per la chitarra. Visto che a Zico coworking gira qualche musicista, stiamo già pensando di creare una band qui dentro. Magari nei nuovi spazi che stiamo progettando, troviamo un buco anche per una sala prove. Conoscete un bravo bassista a cui piacciano i Pink Floyd?

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente e per ricavare informazioni statistiche anonime delle visite alle pagine.
Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookies policy.